+
Nozze

Un matrimonio rustico nel Vermont con un menu dalla fattoria alla tavola

Un matrimonio rustico nel Vermont con un menu dalla fattoria alla tavola

Gli imprenditori Liza e Simon si sono incontrati nel backstage di un concerto rap di Lupe Fiasco. Liza, amministratore delegato dell'agenzia di branding Apartment One, aveva appena concluso la campagna creativa di due anni della star: Simon aveva ridimensionato il monte. Kilimanjaro con lui. "Una rapida conversazione e un invito ad andare all'antiquariato in Red Hook hanno portato a una cena epica", ricorda Liza. "E il resto è storia."

Cinque mesi dopo mentre Liza si preparava per andare a letto (dopo "un momento sciocco e ridicolo che potrebbe aver comportato una piccola rissa in acqua nel bagno", ammette), Simon fece la domanda. "Simon mi ferma nel mezzo del soggiorno e dice che non c'è momento migliore di quello che ci emula", ricorda Liza. In seguito ha scoperto che Simon aveva elaborato diversi piani di proposte elaborate - non ultimo dei quali riguardava una banda di mariachi e l'acquisizione di bar - ma "quando è arrivato il giorno per lui di prendere l'anello, non poteva proprio aspettare", dice Liza. Ha proposto solo cinque ore dopo.

Foto: Ben Alsop Photography

Per il loro matrimonio del 23 giugno 2012, Liza e Simon hanno scelto il tema Sradicato In Love. "Brooklyn incontra il Vermont con una dose di New York City", abbellisce Liza, che vive a Brooklyn con Simon. "L'antiquariato incontra il moderno. Caldo, bello, fatto a mano, artigianale, vibrante eppure terroso. Tanto amore in tutti i dettagli."

Il Barnard Inn ha dato vita al suo tema con il suo cibo dalla fattoria alla tavola e splendidi giardini. "Era quasi troppo bello per essere vero!" dice la sposa. "Come omaggio al nostro tema, così come il nostro amore per la comunità e i pasti condivisi, abbiamo chiesto ai nostri ospiti di presentare le loro ricette preferite, che abbiamo compilato in un libro di cucina per tutti." La coppia ha nascosto i libri all'interno di borse di benvenuto personalizzate, progettate naturalmente dalla sposa e dal suo partner dell'Apartment One, che attendevano ospiti nei loro hotel.

Foto: Noa Griffel Photography

Intorno allo spazio della cerimonia, centinaia di gru di carta pendevano dagli alberi, un regalo di un amico di lunga data della sposa. "Inoltre, abbiamo anche scritto la nostra Ketubah, incisa nel legno di ciliegio", afferma Liza.

Poco prima che la sposa camminasse lungo il corridoio con sua madre e sua cugina, due ragazze di fiori spargevano margherite nell'erba. Ma è stato forse il portatore dell'anello e il cugino di 10 anni della sposa ad attirare l'attenzione della folla. "Evan ha reso speciale il suo passaggio verso l'altare inginocchiandosi come un giovane cavaliere", ricorda Liza. "Così dolce!"

© Meredith Truax

© Meredith Truax

Foto: Noa Griffel Photography

La coppia costruì una chuppah ebraica tradizionale da quattro alberi da frutto che acquistarono localmente e progettarono di ripiantare in primavera. "Ogni albero era magliato bombardato sul tronco", dice la sposa. In cima era appeso un baldacchino di mussola dipinto a mano con le parole "All You Need Is Love" dalla madre della sposa.

La coppia ha scelto di non organizzare una festa nuziale tradizionale. Invece, hanno chiesto ai loro amici e familiari più cari di leggere sette benedizioni, note come sheva brachot, alla folla di 107 ospiti. "Invece delle benedizioni tradizionali, abbiamo selezionato sette semi che vogliamo piantare per il nostro matrimonio e il nostro cammino, individualmente e come famiglia", afferma Liza.

Foto: Noa Griffel Photography

Liza si innamorò del suo lussuoso abito J. Crew la prima volta che lo vide online. "Qualcosa in me sapeva che era quello", spiega la sposa. "Ho adorato le sue qualità: elegante, romantica, moderna e un po 'vintage, così come la qualità del materiale in organza di seta e la modernità delle increspature." Lo ha abbinato a zeppe Dolce Vita, che erano "perfette per l'erba e il terreno di campagna".

La sposa sapeva sempre che avrebbe avuto calle nel suo bouquet. Con l'aiuto di Valley Flower Company, "abbiamo raggiunto un equilibrio davvero piacevole tra le diverse tonalità di viola callas e altri fiori e rametti di menta per creare un bouquet terroso, elegante, bello e assolutamente perfetto", afferma.

Foto: Ben Alsop Photography

"Abbiamo lavorato con una meravigliosa coordinatrice di matrimoni di nome Kate Dawson, che sembra essere andata allo stesso liceo di mio marito", dice Liza. Oltre a tenere la coppia in pista con i calendari di Google e le liste di cose da fare, "ci è piaciuta l'idea del libro degli ospiti delle bottiglie di vino che ha suggerito", afferma Liza. "Abbiamo svuotato le bottiglie di vino e creato etichette personalizzate per i nostri anniversari. I nostri ospiti ci hanno scritto delle note e le hanno inserite nelle bottiglie di vino, che apriremo e leggeremo nei prossimi anniversari."

Foto: Noa Griffel Photography

La coppia aveva anche un libro degli ospiti con albero di identificazione personale, dipinto da un amico, e calendari in cui gli ospiti venivano incoraggiati a prendere nota dei loro compleanni, anniversari e altre date speciali.

Foto: Noa Griffel Photography

Gli ospiti hanno trovato carte di scorta appese a spago all'interno di due cornici di legno realizzate a mano. "Abbiamo progettato biglietti da visita per ogni tavolo che presentava 12 diverse illustrazioni vegetali create per il nostro sito Web e le nostre garanzie", afferma Liza. La coppia ha ingaggiato la designer di New York Bonnie Clas per creare ogni illustrazione.

Foto: Noa Griffel Photography

Sotto la tenda della reception, una "tenda per vele con ricchi travi in ​​legno e lampade rustiche per offrire luce soffusa alla sera", descrive Liza: i tavoli erano riccamente decorati con lenzuola di lino, legno di recupero, candele votive e contenitori non corrispondenti pieni di fiori e tuberi. "Le verdure reali come il ravanello, le carote, i pomodori, le barbabietole e i carciofi sono state utilizzate nelle composizioni floreali e sui piatti", spiega Liza.

Altre verdure si unirono a quelle già sul tavolo all'ora di cena, mentre la coppia serviva verdure a radice lenta e manzo e salmone conditi con pomodori e spinaci. "Tutto era così delizioso e coltivato localmente", dice Liza.

Foto: Noa Griffel Photography

Anche se il matrimonio della coppia si è tenuto il giorno più lungo dell'anno (il sole non è tramontato fino alle 21:00 circa), "tutti hanno ballato per ore, senza sosta", dice Liza. "Un momento divertente e inaspettato si è verificato proprio mentre la band si stava prendendo una pausa e il nostro fidato iPad si era esaurito. Mio marito, un amante della canzone Disney ammesso, ha preso il microfono e ha iniziato a cantare" A Whole New World, "a quel punto mi sono unito per un duetto a sorpresa per far divertire tutti!"

-Jillian Kramer

Luogo: The Barnard Inn || Coordinamento: Kate Dawson || Articoli di cancelleria: Apartment One || Illustrazioni: Bonnie Clas || Disegno floreale: Valley Flower Company || Abito da sposa: J. Crew || Tuta: Jil Sander || Capelli: tocco finale || Noleggi: tenda o eventi pioggia o sole || Sacchetto regalo (stampa): Bag Masters || Libro di cucina (stampa): Lulu || Biancheria: The Linen Shop at Occasions || Servizio catering: The Barnard Inn || Musica: Mixtape Cover Band || Videografo: Mo Scarpelli || Coordinatore del matrimonio: Kate Dawson Events || Fotografia: Noa Griffel Photography || Fotografia di still life: Ben Alsop Photography