Nozze

Questa usanza è un punto fermo delle cerimonie nuziali ebraiche tradizionali

Questa usanza è un punto fermo delle cerimonie nuziali ebraiche tradizionali

Nella rubrica settimanale di Catalyst Wedding Co. Liz Susong, dedicata alla sposa femminista, si tuffa a testa in giù nella folle storia dietro le tradizioni matrimoniali comuni che possiamo dare per scontate. Liz indaga qui.

Se ti piacciono le buone usanze nuziali, ragazzo, scaveresti un matrimonio ebraico. Dalla data e l'ora del matrimonio alla formulazione degli inviti, le coppie ebree hanno un precedente che possono scegliere di seguire o modificare in base ai loro valori. E molte tradizioni nuziali patriarcali di matrimonio sono state facilmente aggiornate per essere più egualitarie. Ad esempio, una sposa ebrea di solito fa il giro dello sposo sette volte per simboleggiare che ora è il centro della sua vita. Oggi, la cerchia viene omessa, o entrambi i partner si alternano in cerchio per mostrare un impegno reciproco.

Forse l'abitudine del matrimonio ebraico più culturalmente riconoscibile è lo sfondamento del vetro e il coro celebrativo che segue: "Mazel Tov!" Danya Shults, fondatrice di ARQ, un marchio di stile di vita per "ebrei", dice, "Il nostro rabbino ci ha fatto una domanda" che risuonava davvero con noi quando stavamo pianificando quali tradizioni includere. Disse: "Che cosa hai bisogno di vedere o di sentire i tuoi cari per sentire come se ti fossi sposato?" Per me, lo sfondamento del vetro è sembrato iconico ed essenziale

È interessante notare che questa tradizione ha una serie di interpretazioni. Karen Cinnamon, fondatrice ed editrice di Smashing the Glass, un sito Web ispirato al matrimonio per coppie ebree, spiega che rompere il vetro simboleggia la distruzione del Tempio di Gerusalemme, "che a sua volta simboleggia la distruzione affrontata dal popolo ebraico nel passato duemila anni. »E perché riconoscere questa tristezza al termine di una gioiosa cerimonia nuziale? "Si dice che ogni volta che gli ebrei provano un'immensa gioia, dovrebbero anche ricordare i momenti di difficoltà dei loro antenati", dice. "Con la celebrazione arriva la commemorazione". Se stai sollevando un sopracciglio, Cinnamon capisce, "ma arriva con l'appartenenza alla tribù", spiega.

E molte coppie estraggono il proprio significato da questo simbolo. Ecco come Danya e suo marito Andrew descrissero la tradizione dei loro ospiti interreligiosi nel loro programma di matrimonio: "Il nostro matrimonio è un giorno di cambiamento irrevocabile. Nel momento in cui il vetro si rompe, le nostre vite separate finiscono e la nostra vita come coppia sposata inizia. L'atto di calpestare il vetro ricorda che le relazioni sono fragili e devono essere trattate con grande cura, amore e rispetto reciproco ".

Danya e Karen hanno visto molti approcci per rompere il vetro. Alcune coppie chiedono un momento di silenzio dopo aver rotto il vetro per riconoscere la rottura e l'ingiustizia nel mondo. Altri adottano un approccio spensierato, ridendo che questa è l'ultima volta che lo sposo abbasserà il piede. Danya dice di aver sentito parlare di recente di una sposa e di uno sposo che hanno entrambi calpestato il vetro "per significare la frantumazione del soffitto di vetro".

Tradizionalmente, lo sposo rompe il bicchiere. Alain Cohen, proprietario e chef di Got Kosher? a Los Angeles, dice: “Non sapevo perché, ma era importante per me rompere il bicchiere completamente e senza esitazione. Apparentemente mancare il bicchiere è un segno di debolezza, che si riflette sulla personalità dello sposo

Oggi, tuttavia, molte coppie hanno adattato questa tradizione per essere indipendenti dal genere. Natalie e Nicole condividono la loro esperienza: “Durante la cerimonia, indossavamo entrambi i tacchi. È impossibile rompere il vetro con i tacchi, quindi ognuno di noi ha indossato uno stivale da cowboy alla fine della cerimonia per rompere il vetro. Rannicchiarsi giù per la navata in un tacco e uno stivale era divertente e memorabile

Amy dell'Ohio afferma che lei e suo marito volevano entrambi rompere il vetro, ma suo suocero era contrario. "Come per la pianificazione del matrimonio, scegli le tue battaglie, quindi ho deciso di non combattere", dice. «Avanti veloce al giorno del matrimonio, e il rabbino tira fuori non una, ma due lampadine avvolte in un nastro adesivo, una per ognuno di noi. È stata una sorpresa per entrambi. Come abbiamo appreso in seguito, il mio futuro suocero gli ha dato le due lampadine proprio prima della cerimonia

Vedi altro: La ragione spettrale Le spose hanno tradizionalmente una festa nuziale

Le lampadine sono le più facili da rompere, ma alcune coppie scelgono di rompere un bicchiere speciale in modo che possa essere trasformato in un ricordo. A Danya è stata fatta una ciotola che funge da ricordo del matrimonio. Lisa del Colorado dice: “Un'amica di famiglia ci ha procurato due coloratissimi flute di champagne con bustine di velluto per metterli alla fine della nostra cerimonia. Abbiamo messo i frammenti in un mezuzah che faceva anche parte del dono. Questo è stato probabilmente il regalo più premuroso del nostro matrimonio. Quando le è stato chiesto perché sia ​​lei che suo marito hanno scelto di rompere il vetro, ha detto semplicemente: "Perché il tizio dovrebbe divertirsi con il fracasso di un bicchiere!"