Nozze

Come scrivere i voti delle nozze femministe che mostrano che tu e il tuo partner siete veramente uguali

Come scrivere i voti delle nozze femministe che mostrano che tu e il tuo partner siete veramente uguali

Scrivere i tuoi voti nuziali quasi sempre raccoglierà le lacrime sia dalla coppia quasi sposata che da quelle che festeggiano con loro, quindi non sorprende che sempre più spose si allontanino dai voti tradizionali e optino per voti matrimoniali più moderni e personalizzati . Un altro vantaggio di scrivere le tue promesse? Al posto dei voti matrimoniali tradizionali, puoi scrivere voti matrimoniali femministi che dimostrino che tu e il tuo partner siete davvero uguali.

Nel 1981, la Principessa Diana fece notizia quando scelse di non includere la parola "obbedire" nei suoi voti al Principe Carlo. Invece, ha promesso di "amarlo, confortarlo, onorarlo e tenerlo, nella malattia e nella salute", lasciando il posto a una discussione internazionale in corso sulla lingua usata durante una cerimonia nuziale. Nel 2011, Kate Middleton adottò lo stesso approccio quando sposò il figlio del defunto royal, il Principe William. E, naturalmente, Meghan Markle ha seguito l'esempio quando ha sposato il principe Harry il 19 maggio 2018, scegliendo anche di omettere la parola "obbedire" dai suoi voti di matrimonio. Questo non dovrebbe davvero sorprendere, considerando che l'odierna Duchessa del Sussex è un convinto sostenitore dell'uguaglianza di genere. (Ha anche camminato da sola in parte lungo il corridoio della Cappella di San Giorgio al Castello di Windsor!)

Ma 38 anni dopo il matrimonio reale della Principessa Diana, le spose dei nostri giorni stanno ancora studiando come imprimere i voti del matrimonio che sono radicati nella riflessione e nell'uguaglianza. Così è stato per Chloe Pinkerton mentre si preparava a sposare Ross Kennedy-Shaffer in un giorno afoso di luglio. Con l'avvicinarsi della data del loro matrimonio, Pinkerton si rese conto dell'importanza della lingua usata nei voti.

"Volevamo che ci fosse un equilibrio nelle linee di apertura; non volevamo che i nostri voti fossero identici perché siamo persone diverse che lavorano su cose diverse, ma volevamo assicurarci che la promessa di ogni persona fosse rispettata con una simile", Pinkerton spiega. "La parola" partner "(anziché" marito "," moglie "o" coniuge ") è stata importante per noi perché implica l'idea di uguaglianza e non ha alcuna connotazione di possesso che alcune delle altre parole di partenariato implicano . Volevamo anche evitare l'idea che uomini e donne abbiano definito ruoli di genere in una relazione ".

La coppia ha anche scelto di non usare alcune delle frasi più comuni, come "avere e tenere" e "prendere il proprio partner" perché, come ha spiegato Pinkerton, "il linguaggio sembrava molto incentrato sulla proprietà e, di conseguenza, disumanizzante ".

Alla fine, decisero cinque semplici affermazioni che incarnavano la vita che speravano di creare insieme:

Prometto di amarti e supportarti mentre continui a crescere e ad imparare.

Prometto di trovare il tempo di giocare ai tuoi giochi preferiti e ai miei.

Prometto di provare a rendere il mondo un posto migliore con te.

Prometto di ridere con te e piangere con te attraverso momenti belli e brutti.

Soprattutto, prometto di essere il tuo partner uguale per sempre.

Mentre alcune coppie scelgono di scrivere i propri voti per garantire uno scambio equilibrato, altre scelgono di rivedere il familiare, dando un nuovo significato alla frase tradizionale "amare, onorare e obbedire".

Quando Peter Rocco e Marie-Ellen Ehounou si sono sposati al matrimonio di maggio, la coppia ha modificato i voti tradizionali in modo da escludere "onore e obbedienza".

"Il nostro atteggiamento era in qualche modo: 'Se non è rotto, non aggiustarlo'", spiega Rocco. "Penso che i voti tradizionali finiscano col catturare la maggior parte di ciò che le persone cercano di dire quando scrivono i loro comunque - con alcune piccole modifiche nel nostro caso."

Nonostante abbia usato i voti tradizionali come linee guida, la coppia ha chiarito che stavano entrando in una "partnership di pari amore".

"Mi è sembrato molto forte che fosse importante avere qualcosa a che fare con la partnership anche se non ci chiamassimo partner", afferma Ehounou.

Ma per Abigail Myers, un approccio lungimirante al matrimonio è stato integrato nella sua cerimonia attraverso il suo ufficiale e la sua chiesa. Quando scrive i suoi voti, Myers afferma che "non ha dovuto pensare troppo a perdere gli elementi patriarcali di un matrimonio cristiano tradizionale perché la nostra chiesa è notoriamente, selvaggiamente progressiva, e la nostra pastore (femmina) è una feroce femminista, quindi ci siamo fidati lei implicitamente e assolutamente da usare la formulazione egualitaria ".

Se stai cercando di scrivere il tuo o modificare la scrittrice tradizionale Fiona Tapp suggerisce alcuni concetti chiave da usare come ispirazione:

Prometto di supportare le tue ambizioni e i tuoi sogni.

Ti consolerò quando non puoi essere forte, e mi appoggerò a te quando puoi.

E, soprattutto, ti amerò.

Vedi altro: Tre femministe sul perché hanno scelto il matrimonio